Conad Centro Nord

Conad Centro Nord è una Cooperativa tra dettaglianti, operante nel settore della grande distribuzione organizzata, che associa 159 società di gestione di punti di vendita, composte da 459 Sociimprenditori. Il personale della filiera di Conad Centro Nord (2010) è cosi composto: Conad  2.584; Margherita  80; Conad Centro Nord 220; Indotto* 250; Totale 3.134, di cui uomini 26,1% e donne 73,9% (* Rappresenta lavoratori di altre aziende che lavorano stabilmente o a rotazione per CCN).
 
Il fatturato del sistema Conad Centro Nord (2010) è il seguente:
Rete Associata 2010
Conad 825.683.001 7,
Margherita 33.234.726
Altri 17.276.514 157
Totale 876.194.241 7
 
Attività di CSR
Conad Centro Nord (CCN) è un’azienda cooperativa con una forte vocazione a favore del territorio “tout court”, ricomprendendo il “territorio” medesimo tra gli stakeholder primari dell’azienda: territorio inteso come comunità locali, associazioni di volontariato ed Onlus, l’ambiente in senso proprio.
Le iniziative rivolte ai territori ove  CCN insiste (le provincie di Reggio Emilia, Parme e Piacenza e la Regione Lombardia) vengono integrate nella mission aziendale e nelle politiche di CSR di CCN in quanto parte del  DNA di CONAD fin dalla sua fondazione.
 
Le CSR Policy sono a tal punto integrate e percepite da tutti i livelli e i gradi di CCN e della rete di vendita che la CSR è ritenuta un dirver fondamentale per lo sviluppo della cooperativa e della sua rete di vendita. A suffragio di tale affermazione e dell’effettiva percezione dell’importanza di corrette politiche di sostenibilità all’interno del management di Conad vi è un dato fondamentale: in Conad Centro Nord è presente un documento, il piano strategico per le politiche della responsabilità sociale, che si integra (ne fa parte) del piano strategico di sviluppo della Cooperativa.
Il percorso che ha portato alla redazione del piano strategico per le politiche di responsabilità sociale prende avvio, nel corso degli anni (decenni: da poco è passato il cinquantesimo anno dalla fondazione di CCN), prima dalla presa di coscienza del numero di interventi a favore delle “comunità locali” che Conad e i punti di vendita della sua rete costantemente realizzavano e, successivamente, passando attraverso la redazione del codice etico (inteso sia come codice di autocondotta interna che come modalità di comportamento verso gli stakeholder –supply chain inclusa) approda infine –integrando il tutto-, alla redazione del piano strategico per la CSR
 
Essendo la CSR per Conad Centro Nord uno dei fari che guidano la direzione aziendale nelle scelte strategiche, gli ambiti di intervento –nella vita aziendale- delle CSR Policy sono numerosi. In estrema sintesi possiamo riassumerli come enunciati nel piano strategico (l’ordinamento è alfabetico e non per peso ponderale):
 
1. Ambiente e Territorio (fisico):Impatto ambientale della rete di vendita; Impatto ambientale della logistica; Filiera rifiuti e sua tracciabilità; Sostenibilità dei punti di vendita (LEED) con specifico focus sulle performance energetiche dei PdV, ricomprendendo in questo concetto non solo l’implementazione di produzione di energia (termica ed elettrica) da fonti rinnovabili ma anche una particolare attenzione ai materiali ed alle modalità con cui i punti vendita vengono realizzati.
 
2. Clienti: Sviluppo Policy a favore e sostegno delle Famiglie Numerose; Sviluppo Policy a favore e sostegno degli Anziani; Sviluppo Policy a favore e sostegno delle persone con difficoltà motorie; Sviluppo Policy atte a contrastare il fenomeno della diminuzione del potere di acquisto (non citiamo le policy connaturate ad altre direzioni aziendali inerenti –a titolo meramente esemplificativo ma non esaustivo- la massima qualità dei prodotti).
 
3. Comunità: in questa “sezione” vengono ricompresi tutti i progetti che vedono un supporto diretto di Conad e dei punti di vendita della rete a sostegno di alcune delle esigenze che emergono nei territori ove Conad è presente. Dette “esigenze” –onde evitare di fornire risposte esclusivamente a problematiche per le quali Conad ha possiede strumenti adeguati, emergono esclusivamente attraverso un modello di stakeholder engagement che vede almeno due momenti fondamentali: Engagement con associazioni presenti sui territori locali ed Engagement con enti locali
 
4. “Dimensione Interna”: Nella dimensione interna –forse la più standardizzabile- sono ricomprese sia le politiche di parità (con una accezione più ampia rispetto alle pari opportunità di genere) che tutti gli interventi tesi ad un miglioramento “welfare aziendale”.

Condividi:

fondazione sodalitas È promossa da: