L’impegno di Intersos per l’emergenza Afghanistan

SERVIZI ATTIVATI PER L’EMERGENZA AFGHANISTAN

I recenti cambiamenti hanno messo le attività umanitarie di Intersos sotto ulteriore pressione, rendendo sempre più complesse la sicurezza delle operazioni, l’approvvigionamento di farmaci e di materiale sanitario, e l’accesso alla liquidità a causa della chiusura delle banche.

Nonostante queste difficoltà, l’organizzazione continua, ogni giorno, a salvare vite umane, con particolare attenzione alle categorie più vulnerabili, prime fra tutti le donne. Sono loro che stanno pagando il prezzo più alto: escluse dalla vita politica del Paese, costrette a dure restrizioni nelle aule scolastiche e nelle università, con il rischio di non poter più lavorare.

Intersos continua ad includere il personale femminile nei nostri progetti, perché il lavoro delle nostre colleghe in Afghanistan è essenziale e ci garantisce la possibilità di prestare cure ad altre donne.

I progetti nel Paese sono concentrati nelle province di Kandahar e Zabul, dove il conflitto è stato particolarmente acuto dall’ultimo trimestre del 2020. Nella sola provincia di Kandahar si concentra il più alto numero di vittime civili in questa fase di conflitto.

In queste aree viene garantito il supporto a diversi centri di salute primaria presenti nei distretti di Spin Boldak, Maywand, Shawalikot, Zheray nonché all’ospedale di Qalat e ai centri di salute di Kharwaryan e Shajoy nella provincia di Zabul.

In particolare l’intervento di Intersos si concentra su:

  • Primo soccorso e sostegno alle attività sanitarie
  • Salute materno – infantile
  • Lotta alla malnutrizione
  • Prevenzione della diffusione del Covid-19

NECESSITÀ RILEVATE PER EROGARE I SERVIZI

A partire dal 16 agosto scorso è stata avviata un’attività straordinaria di raccolta fondi finalizzata a garantire la piena continuità della nostra azione umanitaria in Afghanistan e la possibilità di raggiungere, con i nostri interventi, nuove aree del Paese.

Nei prossimi mesi, infatti, milioni di persone potranno contare solo sugli aiuti umanitari per sopravvivere. Grazie al supporto dei donatori, Intersos continuerà ad essere lì, per curare i feriti di guerra e le persone mutilate dalle mine antiuomo; per assistere i bambini gravemente malnutriti; per promuovere la salute delle donne; per garantire cure mediche in aree remote e prive di servizi; per curare le centinaia di migliaia di sfollati.

INIZIATIVE PIANIFICATE NEL MEDIO-LUNGO PERIODO PER L’INCLUSIONE DEI BENEFICIARI AFGHANI

L’impegno è al momento dedicato tutto alla necessità di garantire cure e protezione alla popolazione che vive in Afghanistan. Intersos rimane, comunque, vigile e attenta rispetto all’esigenza, a partire dalle prossime settimane e mesi, di garantire accoglienza, protezione ed attività di inclusione sociale delle persone afghane che arriveranno in Italia.

 

INTERSOS è l’organizzazione umanitaria italiana in prima linea nelle gravi emergenze e crisi umanitarie per portare assistenza e aiuto immediato alle vittime di guerre, violenze, epidemie, disastri naturali ed esclusione estrema, con particolare attenzione alla protezione delle persone più vulnerabili.

www.intersos.org

Condividi: