Coronavirus: l’impegno de La Sorgente

La Sorgente si impegna per l’assistenza alle persone fragili

Durante l’emergenza sanitaria, La Sorgente – organizzazione di prossimità a Fondazione Sodalitas – ha lanciato l’hashtag #sorgentepresente per raccogliere tutte le iniziative, messo a disposizione gratuitamente un alloggio con 3 posti per il personale sanitario che opera presso gli ospedali locali, riconvertito le ore di lavoro degli educatori in ore di spesa a domicilio e consegna farmaci alle persone fragili,  mantenuto attiva la casa rifugio per donne vittime di violenza e le comunità per minori e madri garantendo isolamento per gli inserimenti in emergenza.

Iniziative sul territorio per soddisfare nuovi bisogni

Sono state riconvertite le ore degli educatori in ore per il servizio di consegna medicinali e spesa a domicilio per le persone fragili individuate dal servizio sociale comunale. In alcuni casi gli educatori coordinano le richieste telefoniche dei cittadini, le consegne dei volontari e degli operatori e realizzano un supporto emotivo telefonico per i cittadini. Sono stati prodotti alcuni tutorial con appuntamento fisso pomeridiano per riempire i pomeriggi dei bambini e ragazzi con contenuti educativi e di acquisizione di nuove competenze.

Criticità indotte da Covid-19 nell’erogazione dei servizi

Una criticità fondamentale è data dalla mancanza della possibilità di contatti tra le persone. Per restare in contatto con le persone con disabilità, che sono a casa, gli operatori utilizzano il proprio cellulare, ma le famiglie spesso non hanno a disposizione tablet; stessa cosa per seguire i bambini disabili ed i nuclei famigliari fragili su incarico del Tribunale per i Minorenni, che spesso non hanno accesso alle strumentazioni tecnologiche. I minori in comunità necessitano di pc per seguire le lezioni on-line e per svolgere i compiti assegnati, perché non ce ne sono a disposizione per tutti i bambini dovendo seguire le lezioni di classi diverse in contemporanea.

Necessità urgenti per poter continuare ad erogare i servizi:

Vi è necessità urgente di DPI, mascherine, occhiali e gel igienizzanti per mettere in sicurezza gli operatori e permettergli di riattivare le visite a domicilio, destinati agli educatori che seguono le persone con disabilità intellettiva e per gli educatori delle comunità educative per minori.

Vi è, inoltre, necessità di tablet per videochiamate per le persone con disabilità in quarantena e di PC per permettere ai bambini di seguire le lezioni e fare i compiti.

Iniziative in corso o pianificate a breve:

A breve la cooperativa invierà a domicilio operatori scolastici ed educatori per le persone con disabilità intellettiva.

 

La cooperativa La Sorgente opera nel territorio del sud est Bresciano. Si occupa di persone fragili, in particolare di minori e adulti con disabilità intellettiva gestendo centri diurni per disabili, un servizio di assistenza a minori con disabilità intellettiva a scuola e un centro di formazione per persone giovani con lieve disabilità intellettiva. Per l’area minori e famiglia gestisce un centro diurno minori educativo, un asilo nido, una scuola materna, una comunità per minori e mamma con bambino, una casa rifugio per donne vittima di violenze, appartamenti housing sociale e uno studio privato per i disturbi di apprendimento.

 

www.coop-lasorgente.com 

Condividi:
La Sorgente ha lanciato l’hashtag #sorgentepresente per raccogliere tutte le iniziative, messo a disposizione un alloggio per il personale sanitario, organizzato spesa a domicilio e consegna farmaci alle persone fragili, mantenuto attiva la casa rifugio per donne vittime di violenza e le comunità per minori e madri.