Working Age. La Valorizzazione delle diverse età in azienda

La Guida “Working Age” è stata realizzata da Fondazione Sodalitas per descrivere le principali iniziative di active age management sviluppate dalle imprese in Italia. Le case history raccolte si prefiggono di:

- Orientare i giovani nel mondo del lavoro e attrarre in azienda i talenti, ossia ampliare i confini aziendali, incontrare i giovani nel loro “ambiente” attraverso una presenza nelle scuole e nelle università, adattare i linguaggi della comunicazione d’impresa alle caratteristiche degli interlocutori, sviluppare iniziative di employer branding anche interattive, proporre posizioni costruite sul know how di esperienza, che rendano l’azienda attrattiva anche per le fasce più.
- “Far crescere” le persone in azienda sia in termini formativi che di performance, ossia valorizzare la “age diversity” come elemento centrale della cultura d’impresa, attivare iniziative di scambio generazionale e di cross-fertilization tra giovani e over 50, per dare voce alle diverse età (ne sono esempio il reverse mentoring di IBM; il community meeting di Accenture; la formazione dirigenti d’azienda di BPM; il graduate program di Vodafone).
- Favorire una migliore integrazione delle persone in azienda coltivando il senso di appartenenza, ossia informare i collaboratori sull’andamento dell’azienda, attivare strumenti di ascolto delle esigenze e dei bisogni per il benessere delle diverse fasce aziendali, sviluppare strumenti di flessibilità per rispondere alle esigenze di giovani e over 50, promuovere il volontariato d’impresa come strumento per includere ad aumentare motivazione e senso di appartenenza di giovani e over50.

Condividi: