FINANZA A IMPATTO SOCIALE. PROSPETTIVA A PORTATA DI MANO?

25
mar

FINANZA A IMPATTO SOCIALE. PROSPETTIVA A PORTATA DI MANO?

Condividi evento:  

Aprire il sociale alla finanza e la finanza al sociale è un’opportunità da non perdere: potrà favorire l’innovazione necessaria nelle risorse e nelle soluzioni per affrontare i temi della povertà, della disuguaglianza, dell’esclusione. A sei mesi dalla presentazione dei risultati della G8 Task Force, a che punto siamo – in Italia e nel mondo - nello sviluppo della Finanza a Impatto Sociale? Quali sono le posizioni degli attori principali? Quali i nodi da sciogliere? Le competenze da costruire? 


L’evento “Finanza a impatto sociale. Prospettiva a portata di mano?” si è svolto presso Assolombarda a Milano il 25 marzo scorso.
Al convegno sono intervenuti alcuni dei maggiori protagonisti sul tema insieme con Giovanna Melandri, Presidente di Human Foundation e Coordinatore dell’Advisory Board Italiano del G8 Social Impact Investments Taskforce, e Letizia Moratti, Cofondatrice della Fondazione San Patrignano.

Nel corso dell’evento è stato inoltre presentato il Quaderno “Introduzione alla Finanza Sociale”: la pubblicazione, curata da Fondazione Sodalitas, è la prima Guida italiana agli strumenti di Finanza Sociale - dai più tradizionali ai più innovativi - che la Fondazione ha realizzato per mettere a disposizione degli operatori del sociale, della finanza e delle imprese un quadro complessivo delle opportunità disponibili.

Fondazione Sodalitas ha organizzato il convegno “Finanza a impatto sociale. Prospettiva a portata di mano?” e il Quaderno “Introduzione alla Finanza Sociale” nell’ambito di FATTI&EFFETTI, il progetto che diffonde la cultura e la pratica della valutazione dell’Impatto sociale in Italia mettendo in comune le forze e le competenze di diversi stakeholder, tra cui i network nazionali ed internazionali più all’avanguardia.

Per richiedere il Quaderno Sodalitas “Introduzione alla Finanza Sociale”:
sodalitas@sodalitas.it

“È arrivato il momento per il nostro Paese di creare un ecosistema favorevole agli investimenti a impatto e alla finanza sociale. La crisi ci sta imponendo di ripensare il nostro sistema, non approfittarne per provare a cambiare paradigma sarebbe davvero miope. Nel mondo anglosassone hanno presente da tempo che muovere capitali verso la dimensione sociale genera ricchezza economica, occupazionale, sociale. Bisogna con urgenza lavorare a un nuovo quadro di politiche pubbliche atte a favorire lo sviluppo di una cultura dell'impatto sociale e dell'erogazione di risorse pubbliche collegate a doppio filo ai risultati raggiunti”. Giovanna Melandri, Presidente di Human Foundation e Coordinatore dell’Advisory Board Italiano della G8 Social Impact Investments Taskforce