Fondazione Allianz UMANA MENTE presenta “TutorialMe-Managing Disability”

La piattaforma web managingdisability.it per una nuova cultura dell’inclusione lavorativa

Giornata internazionale delle persone con disabilità: Fondazione Allianz UMANA MENTE presenta “TutorialMe-Managing Disability” per favorire l’inserimento lavorativo di giovani studenti e laureati con disabilità

La piattaforma web managingdisability.it per una nuova cultura dell’inclusione lavorativa è stata realizzata grazie al contributo del Coordinamento Atenei Lombardi per la Disabilità - C.A.L.D., della Conferenza Nazionale Universitaria dei Delegati per la Disabilità - C.N.U.D.D. e di Fondazione Sodalitas

Milano 3 dicembre 2020 – Il 3 dicembre, in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, la Fondazione Allianz UMANA MENTE ha presentato alle Istituzioni e agli attori del mondo non profit la piattaforma managingdisability.it sviluppata per favorire una nuova cultura dell’inserimento lavorativo delle persone con disabilità, con il contributo del Coordinamento Atenei Lombardi per la Disabilità - C.A.L.D., della Conferenza Nazionale Universitaria dei Delegati per la Disabilità - C.N.U.D.D. e di Fondazione Sodalitas.

Offrire occasioni di lavoro significa garantire a tutti la possibilità di contribuire al progresso umano, sociale ed economico, secondo le capacità di ognuno. In Italia, soprattutto per alcune categorie sociali, l'occupazione rappresenta però ancora oggi un problema e ciò è particolarmente vero per le persone con disabilità.

Malgrado gli sforzi legislativi fatti – per esempio, con la legge sul collocamento mirato o la legge istitutiva delle cooperative sociali di tipo B che favorisce l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità – lo svantaggio nell’accesso al mercato del lavoro rimane importante. Secondo i dati Istat, risulta occupato soltanto il 31% delle persone gravemente disabili di età compresa tra i 15 e i 64 anni. Inoltre, le aziende spesso non sono preparate ad assumere persone con disabilità e necessitano di un supporto e di una formazione sul tema.

Proprio per contribuire alla soluzione del problema, è nata TutorialMe-Managing Disability, la piattaforma online pensata per favorire l'incontro di domanda e offerta di lavoro, con priorità per giovani universitari e laureati con disabilità.

"Quest’anno, con lo scoppio della pandemia in primavera, la nostra Fondazione ha voluto offrire il proprio contributo agli enti non profit che quotidianamente lavorano a favore delle persone con disabilità, rifocalizzando la propria attività per garantire un aiuto immediato e concreto”, afferma Maurizio Devescovi, Presidente di Fondazione Allianz UMANA MENTE e Direttore Generale di Allianz S.p.A., che prosegue: “Oggi siamo orgogliosi di rafforzare il nostro impegno presentando TutorialMe-Managing Disability, una grande opportunità per le persone con disabilità, il mondo universitario e le aziende per diffondere una nuova cultura dell’inserimento lavorativo”.

Nei mesi caratterizzati dalla pandemia, per limitare la riduzione dei servizi offerti da molte organizzazioni non profit, la Fondazione Allianz UMANA MENTE ha supportato l’attivazione di corsi da remoto, per esempio attività motorie e musicali; servizi di assistenza telefonica 24 ore su 24; attività psico-educative; lettura di libri di Comunicazione Aumentativa Alternativa – C.A.A. per bambini con una grave disabilità comunicativa e ha fornito dispositivi medico-sanitari e di protezione individuale. 

TutorialMe-Managing Disability si avvale del contributo scientifico del C.A.L.D., come spiega Elio Borgonovi, Professore Ordinario della SDA Bocconi: "La piattaforma è uno strumento per passare dalle idee alla concreta realizzazione della politica di inclusione. Il coinvolgimento delle università garantisce la qualità dei video-tutorial e l’adesione di molte imprese è una garanzia di successo. Il supporto di Fondazione Allianz UMANA MENTE e di Fondazione Sodalitas esprime il valore della collaborazione e le sinergie con il mondo della filantropia".

La piattaforma si articola in due sezioni; la prima è dedicata alle persone con disabilità che possono candidarsi per una posizione lavorativa tra quelle pubblicate dalle aziende partner. I giovani che si registrano possono, inoltre, accedere alla sezione video dedicata all’inserimento lavorativo e alle video-testimonianze di chi vive la disabilità in prima persona.

La seconda sezione è dedicata alle aziende che possono pubblicare posizioni lavorative e prendere visione dei curricula dei giovani. In questa sezione sono presenti tutorial dedicati alla formazione del personale aziendale per favorire un più facile onboarding del dipendente con disabilità, una volta assunto in azienda.

La piattaforma è stata aperta inizialmente agli studenti universitari degli atenei lombardi. I numeri sono già incoraggianti: ad oggi, si sono registrate oltre 20 persone con disabilità e sono state pubblicate una cinquantina di posizioni lavorative da una trentina di aziende registrate che hanno sposato i principi alla base della piattaforma, tra cui Allianz, A2A, Albergo Etico, Altran, Atos, Baker Hughes, Cefrial, OMB, Orienta, Rgi, Siemens, Stantec, TBWA e Tempi Moderni.

Il ruolo della Conferenza Nazionale Universitaria dei Delegati per la Disabilità - C.N.U.D.D. nello sviluppo della piattaforma è chiarito da Marisa Pavone, Presidente C.N.U.D.D.: "L’Università rappresenta un laboratorio strategico per favorire l’accesso al mondo del lavoro per gli studenti con disabilità, attraverso il monitoraggio ravvicinato delle carriere e l'accompagnamento nell'iter accademico; l'erogazione mirata dei servizi, come delle misure di supporto; la promozione di esperienze formative inclusive quali tirocini, stage, progetti di studio all'estero ed Erasmus. Sono azioni fondamentali per contribuire a rendere questi giovani più preparati in tempi più brevi, più autonomi e più qualificati e accreditati per entrare nel mondo produttivo”.

Fondazione Sodalitas, con il suo impegno nel diffondere i temi della sostenibilità d’impresa, ha contribuito a presentare TutorialMe-Managing Disability agli stakeholder. La Fondazione ha, tra l’altro, promosso il Diversity Management attraverso la “Carta per le Pari Opportunità”, una dichiarazione di intenti sottoscritta volontariamente da imprese di tutte le dimensioni, per una cultura aziendale e di politiche delle risorse umane inclusive, libere da discriminazioni e pregiudizi, capaci di valorizzare i talenti in tutta la loro diversità. "Garantire che tutti abbiano un’occupazione e una carriera in linea con le loro capacità e aspirazioni, rispettando e tenendo conto delle caratteristiche individuali, è la sfida delle politiche aziendali di Diversity & Inclusion", dichiara Alessandro Beda, Consigliere Delegato di Fondazione Sodalitas. "Per questo siamo orgogliosi di essere al fianco di Fondazione Allianz UMANA MENTE nel progetto TutorialMe-Managing Disability, per promuovere una nuova cultura della disabilità e diffondere l’inclusione lavorativa delle persone svantaggiate e a rischio di discriminazione nel mondo del lavoro”.

Nel corso dell’evento tenuto in streaming oggi, moderato da Nicola Corti, Segretario Generale della Fondazione Allianz UMANA MENTE, hanno parlato Aurelia Rivarola, Consigliere di Fondazione Allianz UMANA MENTE, Giuseppe Recinto, Consigliere della Presidenza del Consiglio dei Ministri per la Disabilità, Stefano Bolognini, Assessore alle Politiche Sociali, Abitative e Disabilità della Regione Lombardia, Alessandro Beda, Consigliere Delegato di Fondazione Sodalitas, Marisa Pavone, Presidente C.N.U.D.D., Roberta Garbo, Coordinatrice C.A.L.D., Elio Borgonovi, Professore Ordinario all’Università Bocconi e Delegato C.A.L.D. per la piattaforma, Francesco Miniati, referente per la piattaforma di Fondazione Allianz UMANA MENTE, Antonio Uricchio, Presidente Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e Ricerca – A.N.V.U.R. che ha presentato l’indagine condotta da ANVUR e CNUD.

www.managingdisability.it

 

Condividi:
Fondazione Allianz UMANA MENTE presenta “TutorialMe-Managing Disability” per favorire l’inserimento lavorativo di giovani studenti e laureati con disabilità.