PFIZER ITALIA PER VOLONTARI PER UN GIORNO

Far del bene è la migliore medicina

A proposito di Pfizer Italia
Pfizer è il primo gruppo biofarmaceutico al mondo, impegnato da sempre nello studio di nuove soluzioni per migliorare la salute e la qualità della vita, con un investimento di oltre 8 miliardi di dollari all’anno in Ricerca&Sviluppo. Da oltre 150 anni Pfizer scopre, sviluppa, produce e distribuisce farmaci di qualità, sicuri ed efficaci per il trattamento e la prevenzione delle malattie, sia croniche che rare. In Italia è presente da più di 60 anni, con uffici a Roma e Milano e tre stabilimenti di produzione (Aprilia, Ascoli Piceno e a Catania), che lavorano anche per i mercati esteri.

L’attività
Nel mese di maggio 2014 Pfizer Italia ha lanciato, come attività pilota presso la sede di Roma, il progetto “Pfizer Italy Volunteer” con l’obiettivo di favorire le attività di volontariato dei dipendenti. Il programma prevede 2 giornate retribuite l’anno che ogni dipendente può utilizzare per fare volontariato presso organizzazioni non-profit istituzionalmente certificate.
Per facilitare il processo di ricerca di una causa cui contribuire, e promuovere, allo stesso tempo, il volontariato flessibile, Pfizer ha identificato RomAltruista come uno dei partner del programma.
Dal lancio dell’iniziativa a maggio 2014, sono stati oltre 60 i colleghi che si sono iscritti al sito di RomAltruista, collezionando circa 100 ore di volontariato.

Inoltre, nell’ambito del programma, Pfizer ha pianificato due intere giornate di volontariato aziendale presso la Casa Ronald Bellosguardo. La struttura, gestita dalla Fondazione Ronald McDonald, offre alloggio temporaneo a famiglie, residenti in altre città, con figli gravemente malati in cura presso l’ospedale Pediatrico Bambino Gesù. L’iniziativa, organizzata in collaborazione con RomAltruista, si è svolta nelle giornate del 3 e 4 dicembre 2014.
Gli oltre 70 dipendenti Pfizer che hanno partecipato sono stati coinvolti in attività di preparazione degli ambienti per i lavori (copertura protettiva), pittura e igienizzazione delle parti comuni della casa, sistemazione e riordino degli ambienti, restauro e pittura del cancello d’ingresso, dedicando a queste attività circa 560 ore di volontariato.

L’iniziativa, attraverso la formula del volontariato flessibile, ha consentito ai dipendenti non solo di donare il proprio tempo ai più bisognosi, ma di crescere individualmente e di comprendere sul campo le esigenze di pazienti e cittadini.

Condividi:
“Volontari per un Giorno è un’iniziativa che dimostra che quando istituzioni, imprese e associazioni lavorano insieme si riesce a costruire un percorso virtuoso che non finisce con la conclusione della singola attività, ma che resiste anche ai momenti di crisi, in cui i bisogni aumentano e richiedono risposte sempre più tempestive ed efficaci”. Giuliano Pisapia, Sindaco di Milano