La recente Riforma della cooperazione internazionale allo sviluppo (Legge 125/14) apre anche alle Imprese private l’accesso al sistema della cooperazione internazionale per la realizzazione di progetti nei Paesi in Via di Sviluppo (PVS). Un'opportunità, questa, molto significativa e che incoraggia lo sviluppo di collaborazioni tra Imprese e Organizzazioni Non Governative (ONG) per sostenere i processi di sviluppo internazionale.

Con l’obiettivo di contribuire all’implementazione della riforma, Fondazione Sodalitas ha messo a punto la prima Guida per realizzare partnership tra Imprese e Organizzazioni non governative che siano vantaggiose per entrambi i partner coinvolti, generino valore economico e sociale nei Paesi in via di Sviluppo contribuendo alla soluzione dei bisogni locali.
        
La Guida è un risultato ottenuto grazie al contributo di imprese aderenti a Fondazione Sodalitas e Organizzazioni Non Governative italiane rappresentative delle tre reti nazionali, che hanno lavorato insieme mettendo in comune esperienze, processi e prassi.

La Guida aiuta Imprese e Ong a cogliere valore e vantaggi reciproci della collaborazione.
Per le imprese, collaborare con le Ong può generare un valore economico misurabile riferito alla possibilità di entrare in nuovi Paesi, o di crescere nei Paesi in cui sono già presenti, di qualificare il proprio sistema di relazioni e innovare la propria capacità di stare nel mercato.
Per le Ong, collaborare con le imprese può generare un valore sociale riferito alla maggiore efficacia degli interventi di cooperazione, e quindi alla capacità di incidere in modo più rilevante sui bisogni delle popolazioni: contrasto alla povertà, nutrizione e accesso al cibo, istruzione e cure mediche, rigenerazione delle economie locali.

La Guida suggerisce agli attori coinvolti i principali passi del percorso di ideazione e definizione del progetto attraverso l’analisi dell’opportunità dell’iniziativa in risposta a un bisogno locale, la valutazione e la scelta del partner locale e la valutazione del rischio. Offre poi indicazioni concrete utili a delineare la gestione del progetto in partnership, attraverso la definizione di una governance e la stesura di un piano esecutivo che preveda un piano di comunicazione, il monitoraggio costante, il reporting e la valutazione dell’impatto sociale, aspetto particolarmente importante nella cooperazione internazionale.

Infine fornisce punti di riferimento e indicazioni che aiutano le Organizzazioni Non Governative e i loro consorzi ad essere più competitivi nell’accesso ai bandi e ai canali di finanziamento della cooperazione.

Contatti:
Patrizia Giorgio - Fondazione Sodalitas
patrizia.giorgio@sodalitas.it - 02-86460236

Condividi: