#RaccontidiCSR: il “Baby Decalogo” di Mellin

Mellin è una delle 4 imprese intervenute al Corso di Orientamento al MANAGEMENT SOCIALMENTE RESPONSABILE (MSR) organizzato presso Samsung il 24 e il 25 settembre 2015.
Nel corso della due giorni – cui hanno partecipato 31 ragazzi e che Fondazione Sodalitas organizza annualmente dal 2008 - gli studenti hanno potuto approfondire tematiche quali la Responsabilità Sociale d’Impresa, lo sviluppo sostenibile, la cultura d’impresa.

Per Mellin è intervenuta Sonia Malaspina, Direttore del Personale Mellin S.p.A. Danone Nutricia Early Life Nutrition
Sonia Malaspina, milanese, si laurea in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università Cattolica di Milano nel 1996 e consegue un Master in Organizzazione e Personale presso la SDA Bocconi nel 2000. Ha ricoperto diversi ruoli manageriali in ambito Risorse Umane come parte del Comitato Esecutivo in differenti contesti multinazionali con sede in Italia e operanti in veri settori (telco, IT, food & pharma): Lucent Technologies, Dell, Kellogg e recentemente Mellin, che rappresenta in Italia la divisione Early Life Nutrition del Gruppo Danone.
Nel 2014 è stata premiata come miglior donna manager in Italia per l’Innovazione espressa nella gestione della diversità con il Premio Merito e Talento, promosso dal Gruppo Donne Manager di ALDAI Federmanager.
È parte del Gruppo Intersettoriale Direttori del Personale (GIDP) e membro del consiglio in Assolombarda/Confindustria per il settore alimentare. Ha fatto parte di numerosi comitati tecnici dedicati all’evoluzione del diritto del lavoro con un focus particolare sulla legislazione dedicata al welfare aziendale.

D: "I confini di un’azienda non si fermano ai cancelli della fabbrica": quanto c’è di voi, della vostra mission e del vostro impegno in questa affermazione?
R: Antoine Riboud quando nel 1972 diceva: "I confini di un’azienda non si fermano ai cancelli della fabbrica" era fermamente convinto che il segno che un’azienda lascia sull’ambiente circostante può essere valutato non solo attraverso la crescita del suo business, ma anche attraverso il progresso sociale che genera.
Non a caso, la missione del Gruppo Danone si basa su: salute,società, ambiente, profitto sostenibile
Solo quando è in grado di conciliare questi assi, un’azienda si sta muovendo nella direzione giusta, perché ogni aspetto è collegato all’altro: non esistono prodotti sani senza una natura incontaminata e non esiste un’alimentazione sana senza lo sviluppo economico e sociale dei popoli.

D: In cosa consiste, nello specifico, il vostro “Baby Decalogo”? Perché avete deciso di elaborarlo?
R: Mellin, in linea ai propri valori e alla sua missione, promuove il "Baby Decalogo per mamma e Papà in Azienda", perché l'arrivo di un nuovo bebè sia da considerarsi un lieto evento anche in azienda.
Il decalogo è composto da dieci regole d'oro, rappresenta un'iniziativa concreta volta a valorizzare la genitorialità, ad accompagnare, supportare ed aiutare i genitori nel percorso delicato che precede e segue la nascita di un bambino.

D: Nei giorni scorsi Mellin è intervenuta al nostro Corso di Orientamento al MANAGEMENT SOCIALMENTE RESPONSABILE. Quanto è importante per la sua azienda relazionarsi con i giovani, che saranno i Manager di domani, e farlo promuovendo i principi della Sostenibilità?
R: Mellin s’impegna ogni giorno a interagire e dialogare con il sistema sociale e territoriale di riferimento e a crescere insieme al suo ambiente, lavorando per rafforzare la propria credibilità, distinguendosi e rispondendo alle esigenze specifiche del bambino con prodotti sicuri e nutrizionalmente corretti.
In quest’ottica, è nostro compito riconoscere, reclutare e valorizzare i talenti che guideranno la nostra azienda verso le sfide future. Questi manager di domani dovranno condividere la nostra missione, i nostri valori e il nostro impegno nella promozione della sostenibilità, che diventano fattori chiave, alla base dei nostri processi di selezione e sviluppo e di employer branding.

Condividi:
N° 1 dei prodotti freschi, N° 2 delle acque in bottiglia, N° 2 nella nutrizione infantile e N°3 nella nutrizione medicale. La mission del Gruppo Danone è contribuire alla crescita degli uomini, sin dalla nascita, al miglioramento della loro vita ed al loro sviluppo in tutto il mondo, grazie ad un’alimentazione completa ed equilibrata, sapori vari e piaceri più sani. Questa mission può essere compiuta e vissuta in molti modi, ed è descritta nei 4 valori chiave: entusiasmo, centralità dell’uomo, apertura e prossimità, che costituiscono le fondamenta della cultura e del clima aziendale.