DIVERSITALAVORO: A Milano 142 candidati a colloquio con 22 imprese

Dopo una giornata di formazione e cv check, il 9 giugno a Milano142 candidati selezionati tra persone con disabilità, di origine straniera, appartenenti alle categorie protette e transgender hanno potuto incontrare i professionisti HR di 22 imprese per candidarsi alle oltre 40 offerte di lavoro pubblicate e ancora aperte sul sito www.diversitalavoro.it, effettuando colloqui individuali. 

Questi i numeri dell’ultima edizione milanese di DIVERSITALAVORO, il Career Forum delle pari opportunità che dal 2007 - su iniziativa di UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali), Fondazione Sodalitas, People e Fondazione Adecco per le Pari Opportunità- favorisce l’incontro tra le aziende e le persone con disabilità, appartenenti alle categorie protette, di origine straniera e transgender per valutarne l'inserimento in azienda.

Quest’anno l’evento – che si è svolto per il quinto anno consecutivo presso Banca Popolare di Milano – ha visto la partecipazione di ABB, Accenture, Allianz, Amec Foster Wheeler, Apple, Arval, Bayer, Banca Popolare di Milano, Dell, Dow, Edison, EMC2, Eni, H3G, IBM, Intesa Sanpaolo, Mapei, Michelin, Moviri, Pirelli Tyre, Siemens, STMicroelectronics.

Le opportunità professionali offerte dalle aziende e caricate sul sito diversitalavoro.it sono state oltre 40 tra proposte di stage e ricerche di profili junior e senior.

La giornata del 9 giugno si è aperta con la consegna dei Diversity & Inclusion Award alle imprese che, nel corso del 2015, hanno fatto della diversità un’opportunità inserendo nel proprio organico candidati incontrati attraverso DIVERSITALAVORO. Il riconoscimento è andato quest’anno ad American Express, Banca Popolare di Milano, Costa Crociere, Eni, IBM, Intesa Sanpaolo, Michelin, Moviri, Unilever.

Nel solo 2015, grazie a questo impegno, il 9% dei candidati partecipanti a DIVERSITALAVORO ha trovato un impiego. 

Condividi:

multimedia