Grazie a Whirlpool apre la "Lavanderia di Papa Francesco"

Sei lavatrici, sei asciugatrici e numerosi ferri da stiro sono stati donati da Whirlpool Corporation.

La “Lavanderia di Papa Francesco” ha aperto ufficialmente e offre un  servizio gratuito per homeless e persone svantaggiate: una nuova lavanderia a gettoni, con servizi di bucato, asciugatura e stiraggio per persone senza fissa dimora.

La lavanderia è gestita dalla Comunità di Sant’Egidio, grazie al contributo di volontari che lavano, asciugano e stirano gli abiti e le coperte di persone che altrimenti non potrebbero averli puliti.  

Il servizio, ospitato in un vecchio ospedale nel quartiere romano di Trastevere, è assicurato da sei nuove lavatrici e asciugatrici donate insieme a numerosi ferri da stiro da Whirlpool Corporation, in linea con la sua politica di Corporate Giving che prevede “supporto alle famiglie con soluzioni abitative adeguate, sicure e accessibili”.

L’iniziativa è un passaggio-chiave di un progetto di responsabilità sociale più ampio che include anche docce, barbiere, guardaroba, assistenza medica e distribuzione di beni di prima necessità.

Come ha spiegato l’Elemosiniere di Sua Santità Konrad Krajewski, l’iniziativa è stata sollecitata dall’invito del Papa “a dare concretezza” all’esperienza dell’anno Giubilare della Misericordia.

Condividi: