DNV GL e EY: "Seizing the change". Integrare la sostenibilità nel core business

Il 7 marzo DNV GL e EY a Milano presentano i risultati dell’indagine che ha consentito di comprendere il livello attuale di integrazione della sostenibilità nel business.

L'integrazione della sostenibilità nel business a livello strategico e nei diversi processi operativi è una leva in grado di aiutare le aziende a raggiungere gli obiettivi di redditività di lungo termine, accrescendone la competitività e sostenendo la reputazione.

Qual è oggi il livello di integrazione della sostenibilità nelle aziende? Quali sono gli strumenti più idonei per integrare la sostenibilità? E soprattutto, cosa significa in concreto integrare la sostenibilità nel business?

Per dare una risposta a queste e ad altre domande, EY e DNV GL hanno condotto un'indagine su scala internazionale che ha consentito di comprendere il livello attuale di integrazione della sostenibilità nel business in oltre 1.500 aziende e gli strumenti oggi disponibili per supportare e guidare le aziende nel percorso di integrazione.

Come è stato condotto lo studio?

  • La definizione. L'indagine è partita da una definizione: integrare la sostenibilità nel business significa ripensare e ridefinire la strategia e i processi operativi per affrontare il cambiamento e rispondere ai bisogni e alle aspettative del mercato e della società, con l’obiettivo ultimo di accrescere la competitività e sostenere la redditività duratura.
  • L’analisi bibliografica. Dall’analisi di circa 90 articoli del mondo accademico e degli addetti ai lavori emerge come non esista ancora una definizione condivisa di integrazione della sostenibilità nel business né una ricetta consolidata per ottenerla. E’ però chiaro che l’integrazione della sostenibilità rappresenti un’evoluzione delle pratiche aziendali in risposta ad un mondo che cambia, assumendo così quell’accezione di driver di competitività e innovazione d’impresa che abbiamo posto alla base della nostra definizione.
  • Gli strumenti disponibili. L'indagine ha cercato di capire come gli strumenti oggi disponibili consentano alle aziende di integrare la sostenibilità nel business sia in una logica di supporto alla gestione delle attività che, in modo più incisivo, in termini di guida alla ridefinizione della strategia. Se in termini di supporto oggi le aziende possono contare su una valida rosa di strumenti a disposizione, l’analisi evidenzia una carenza di strumenti “driving”, in grado quindi di orientare il cambiamento.
  • La survey. Sono stati intervistati oltre 1.500 professionisti, di cui 193 per l’Italia, provenienti da aziende di tutto il mondo operanti nei diversi settori primario, secondario e terziario. Più del 90% del campione condivide la definizione di integrazione proposta e ritiene cruciale la presenza di strumenti che consentano di misurare il grado di integrazione e, più in generale, di comprendere gli impatti associati alle proprie attività. Anche in Italia, la quasi totalità del campione investe e continuerà a investire nell’integrazione della sostenibilità nella convinzione che i benefici derivanti dalle iniziative di integrazione superino i costi.

Partendo dai risultati della ricerca, l’incontro approfondirà con esponenti di diverse aziende le loro esperienze per provare a capire come integrare concretamente gli aspetti di sostenibilità nella strategia aziendale a supporto degli obiettivi di business e della redditività.

Per iscriverti clicca qui

La partecipazione all'evento è gratuita previa registrazione, i posti sono limitati.

Condividi:
EY e DNV GL hanno intervistato oltre 1.500 aziende nel mondo sull'integrazione della Sostenibilità nel business

approfondimenti