#StairwayToYourFuture, il progetto di alternanza scuola-lavoro di EY

50 studenti, 5 scuole, 40 ore di formazione, 8 moduli formativi, 12 professionisti aziendali. Sono questi i numeri della seconda edizione di #StairwayToYourFuture 2018, il progetto di alternanza scuola-lavoro di EY, in partnership con Randstad Italia. Digital identity, digital security, personal branding, customer experience e talent development sono i temi su cui i ragazzi hanno fatto esperienza di innovazione nelle due settimane di percorso. All’esperienza si sono uniti anche momenti di networking e di orientamento per aiutarli a navigare nel mondo del lavoro, a partire da una riflessione sulle loro competenze e aspirazioni, fino alla preparazione del CV e del colloquio 4.0.

#StairwayToYourFuture si discosta dalle modalità tradizionali di esperienze di alternanza scuola lavoro: alle ore di attività didattiche e lezioni frontali si sono alternati anche business case, con la funzione di far toccare con mano ai ragazzi i  contesti lavorativi e permettere loro di testare alcune skills trasversali. Le ore di aula si sono infatti concluse con project work pratico dove i ragazzi, divisi per gruppi, hanno messo a frutto quanto imparato durante le sessioni formative.

Gli studenti hanno potuto toccare con mano come si lavora in EY, sono stati ospiti negli uffici, hanno assistito alla presentazione di showcase reali e hanno visto con i loro occhi come la digital transformation sta rivoluzionando i processi di una società di consulenza. Tutte le tematiche affrontate durante il progetto di alternanza scuola-lavoro, infatti, sono partite da questo presupposto: il digitale sta cambiando il linguaggio, l’approccio e le competenze del mondo del lavoro.

Il digitale ha trasformato anche la modalità di selezione e ricerca dei talenti. Questo è stato un altro tema affrontato nelle due settimane di #StairwayToYourFuture 2018, all’interno del quale Randstad Hr Solutions si è inserito con professionalità e competenza.

Nel lavoro di gruppo finale gli studenti hanno elaborato un vero e proprio piano di comunicazione per le loro scuole. Dall’individuazione del target, all’analisi dell’offerta formativa, fino alla proposta di nuovi servizi e della strategia di comunicazione per presentare il proprio istituto scolastico. Entusiasmo e tanta voglia di imparare, questi i driver che hanno guidato i giovani durante il project work. I ragazzi conoscono le professioni del domani? “Alla domanda ‘che lavoro vorresti fare da grande?’, l’80% dei ragazzi ha risposto con lavori molto tradizionali: questo perché non hanno piena consapevolezza dei lavori del futuro.

Quando abbiamo proposto il modulo sui mestieri del futuro, i ragazzi hanno seguito e interagito con grande curiosità e interesse, confermando l’importanza di essere sensibilizzati in modo più continuo su questo tema. In questo scenario scuola, istituzioni e aziende hanno un ruolo cruciale. Ed è da queste premesse che nasce l’iniziativa.

www.randstad.it

 

Condividi: