PIU' GIOVANI AL LAVORO GRAZIE ALLE COMPETENZE STEM

Chi lavora in azienda con un ruolo STEM è donna solo in 1 caso su 10.
6 donne su 10, quando scelgono gli studi universitari, si orientano solo verso le lauree socio-umanistiche.
E 1 donna su 2 si considera inadeguata per una professione tecnico-scientifica.

Il pregiudizio di genere, ancora molto forte, limita l’accesso delle donne alle carriere STEM, e non permette di rispondere adeguatamente alla domanda reale del mercato del lavoro: solo in Europa, 900.000 posti di lavoro da qui al 2020 rischiano di rimanere scoperti per il numero insufficiente di candidati con le competenze STEM.

Si è conclusa l'8 maggio 2017, con l’incontro ospitato da Assolombarda a Milano, la 4° edizione italiana della campagna europea “DEPLOY YOUR TALENTS – Stepping up the STEM Agenda for Europe”, realizzata da Fondazione Sodalitas.

L’obiettivo è rilanciare gli studi delle discipline tecnico-scientifiche e superare gli stereotipi di genere che le caratterizzano, costruendo partnership tra scuole e imprese. 

Queste le 13 aziende coinvolte da Fondazione Sodalitas nelle partnership con le scuole: Accenture, Airc-Ifom, CA Technologies, Edison, Ericsson, IBM, Mapei, Mitsubishi Electric, Randstad, Sanofi, Schindler, STMicroelectronics, UBS.

400 gli studenti di scuole secondarie che hanno partecipato.
Formazione in aula, esperienza in azienda, role playing e skill analysis: un percorso articolato che ha visto i manager aiutare ragazze e ragazzi a diventare più consapevoli delle competenze richieste dal mondo del lavoro e delle proprie potenzialità, e a scoprire i tanti ‘mestieri’ che può fare in azienda chi ha scelto gli studi tecnico-scientifici.

L’80% degli studenti coinvolti ha cambiato la propria percezione sul valore della formazione STEM, mentre il 70% di loro ha dichiarato di aver scoperto le reali potenzialità occupazionali degli studi tecnico-scientifici.
Un risultato dovuto al contatto diretto con l’azienda e con le storie di donne che ce l’hanno fatta.

Puntare sulla ‘STEM education’ è un obiettivo centrale di The European Pact for Youth, la strategia promossa da CSR Europe e dalla Commissaria all’Employment & Social Affairs Marianne Thyssen, che Fondazione Sodalitas è impegnata ad attuare come partner italiano.
L’obiettivo da realizzare entro il 2017 è ambizioso: realizzare 10.000 partnership di qualità tra imprese e sistema educativo; .offrire almeno 100.000 nuove opportunità di inserimento nel mondo del lavoro, addestramento o tirocinio.

Condividi: