Italcementi: aperta la mostra ‘Il Vangelo secondo Giotto’

Aperta al pubblico mostra ‘Il Vangelo secondo Giotto’, una fedelissima riproduzione fotografica, in scala 1:4, delle pareti della Cappella degli Scrovegni di Padova affrescata da Giotto tra il 1303 e il 1305, una splendida Biblia pauperum ove umano e divino sono perfettamente fusi.

La serata  è stata presentata dal curatore Roberto Filippetti  uno dei massimi esperti della cappella affrescata da uno dei più famosi pittori  al mondo del medioevo e dalla fautrice dell’iniziativa artistica,nonchè sponsor ufficiale, Gisella Balducchi, imprenditrice locale. 

Presenti i sindaci del G16, gruppo che riunisce i primi cittadini dei comuni del lago d’Iseo e che è stato creato ad hoc per il rilancio turistico del territorio lacustre. Anche il Presidente della Comunità Montana dei laghi bergamaschi Alessandro Bigoni ha partecipato, a conferma della rilevanza della mostra per tutto il territorio bergamasco. 

L’Assessore Turismo Regione Lombardia Lara Magoni ha sposato con entusiasmo l’evento, sottolineando nel suo intervento l’importanza di queste manifestazioni sia dal punto di vista turistico che culturale.

Il sublime e dettagliato racconto di Filippetti è stato arricchito dall’accompagnamento musicale degli Amici del Coro di Borno(Bs) diretti dal maestro Tomaso Fenaroli.

La serata si è conclusa con un suggestivo e magico laser show incentrato sul connubio tra Giotto e il lago d’Iseo ideato e prodotto da Marco Inselvini.

Anche il gruppo Italcementi  ha voluto contribuire, offrendo a tutti i visitatori uno spettacolo inedito: tutte le sere saranno visibili le proiezioni degli affreschi sulle facciate dei silos del cementificio tavernolese diretto dall’ing. Antonio Granata.

La mostra sarà aperta al pubblico fino al 3 novembre con la possibilità di visite guidate gratuite previa prenotazione su www.giottoatavernola.it . Le visite guidate saranno effettuate dagli studenti in Alternanza Scuola Lavoro degli istituti Riva di Sarnico e Fantoni di Bergamo, adeguatamente preparati allo scopo, accoglieranno e aiuteranno i visitatori a comprendere meglio l’opera dentro l’orizzonte culturale dell’epoca, oltre che sotto l’aspetto artistico. 

Questo straordinario evento sarà arricchito da serate dedicate alla musica, al teatro e agli artisti di strada

La mostra itinerante è prodotta da Itaca, società editrice e di promozione culturale in collaborazione, in questo contesto, con l’organizzatrice e finanziatrice Gisella Balducchi.

www.italcementi.it