Dalle imprese aderenti: on line ‘Il candidato che piace’, la seconda edizione del report sull’importanza delle soft skill a cura di KPMG

Sostenere il primo colloquio è tra le esperienze più temute dai giovani in cerca di lavoro e spesso è l'unica occasione per dimostrare le competenze tecniche e trasversali che si potrebbero offrire all'azienda. Uno degli aspetti più importanti per affrontare al meglio questi incontri è quello di acquisire esperienza nel dimostrare le proprie capacità, cercando di soddisfare le aspettative del selezionatore.

Esiste però un gap tra la scuola e il mondo del lavoro e molto spesso gli studenti non vengono preparati adeguatamente per sostenere un colloquio. Per colmare queste lacune, KPMG, grazie ai propri volontari, invita piccoli gruppi di allievi e docenti della Fondazione ENAIP Lombardia a visitare gli uffici di Milano in occasione di in-company training, stage e prove per i colloqui organizzati nell'ambito del progetto internazionale ENGAGE, promosso in Italia dalla Fondazione Sodalitas con il supporto di KPMG, Linklaters, Samsung e UBS.

Lo svolgimento e i risultati dei colloqui vengono analizzati e l’esito pubblicato in un report per essere condiviso con gli stakeholder, con l’obiettivo di fornire agli aspiranti candidati spunti di miglioramento per soddisfare le aspettative di un potenziale datore di lavoro. Anche alla scuola di riferimento vengono evidenziati gli aspetti critici e le tematiche di business da integrare nelle attività scolastiche.

Gli ultimi due report indicano ottimi risultati per quanto riguarda le hard skill presenti nel curriculum. Meno convincenti le skill trasversali riconducibili agli aspetti culturali e comportamentali, non sempre in linea con la cultura dell’impresa. Inoltre i risultati suggeriscono che l’introduzione di incontri formativi con le aziende già durante il percorso scolastico può essere uno degli strumenti utili per lo sviluppo delle soft skill necessarie per affrontare un colloquio con maggior serenità e possibilità di successo.

Condividi: