Credem, “un giorno per gli altri”: oltre 700 dipendenti impegnati in un giorno di volontariato

Più di 700 dipendenti Credem volontari per un giorno

Sono oltre 700 i dipendenti Credem - impresa associata a Fondazione Sodalitas - che nell’ambito dell’iniziativa “Un giorno per gli altri” hanno svolto una giornata di volontariato nel mese di ottobre. Il progetto si è svolto in tutta Italia in collaborazione con Fondazione Sodalitas, la prima organizzazione in Italia a promuovere la Responsabilità Sociale d’Impresa, partner di qualità per le sue imprese associate che sviluppano progetti on demand di Volontariato d’Impresa.

Le persone che hanno aderito al progetto hanno svolto attività di volontariato in un network di enti e associazioni certificati, scelti insieme a Fondazione Sodalitas, con la collaborazione tecnica dell’Istituto Italiano della Donazione. Il Gruppo Credem ha messo a disposizione di tutti i partecipanti una giornata di permesso retribuito, poiché le attività di volontariato sono state effettuate durante l’orario di lavoro.

L’iniziativa è nata nell’ambito del programma di welfare aziendale, ampliandone la portata anche al di fuori dell’azienda, e si inserisce tra le attività sviluppate dal Gruppo Credem per favorire la creazione di valore economico e sociale nel tempo. 

“Vi sono tantissime persone in azienda che decidono in propria autonomia di donare parte del proprio tempo libero a iniziative di solidarietà. Per questo Il Gruppo Credem vuole mettere in atto un welfare che oltre ad essere per noi sia sempre più anche per gli altri”, ha dichiarato Andrea Bassi, Direttore del Personale Credem. “Ritengo che il volontariato di impresa”, ha aggiunto Bassi, “sia molto importante per il nostro futuro sia come persone sia come azienda, perché ci permette di essere parte attiva nella diffusione della solidarietà”.

www.credem.it

Condividi:
Oltre 700 dipendenti Credem svolgeranno una giornata di volontariato nel mese di ottobre. Il progetto si svolgerà in tutta Italia in collaborazione con Fondazione Sodalitas.