CONSORZIO MELINDA ADERISCE A FONDAZIONE SODALITAS

Consorzio Melinda ha aderito a Fondazione Sodalitas. Oggi fanno parte della Fondazione oltre 100 aziende leader di mercato: realtà che esprimono un valore economico complessivo di 600 miliardi di €, pari a oltre il 40% del PIL, e danno lavoro a un milione di persone.

Consorzio Melinda è un’organizzazione di produttori la cui struttura vitale è composta da 16 cooperative di oltre 4.000 famiglie di frutticoltori, che vivono e coltivano il melo nelle Valli del Noce (Val di Non e Val di Sole) e producono circa 400.000 tonnellate di mele ogni anno.  
Il Marchio Melinda consente ai Consumatori di riconoscere mele di qualità oggettivamente superiore, e ne certifica l'origine certa garantendo il più elevato grado di sicurezza del prodotto.            
Le mele Melinda infatti sono prodotte esclusivamente nelle valli del Noce (Val di Non e val di Sole): un territorio con un’altitudine compresa tra 400 e 1.000 metri sul livello del mare, esposto a oltre 2.000 ore/anno di luce solare, caratterizzato da un suolo derivante da rocce dolomia e tonalite, abbondante acqua estiva proveniente dai ghiacciai e ampia escursione termica giornaliera (>16°C in settembre).
In Italia più del 50% delle mele Golden mangiate portano sulla propria buccia il bollino Melinda.

Nel 2015 il Progetto "C.I.ME. - Celle Ipogee di Melinda" ha vinto il SODALITAS SOCIAL AWARD.        
Consorzio Melinda dispone infatti del primo e unico impianto al mondo realizzato per la frigo conservazione di frutta fresca in ambiente ipogeo e in condizioni di atmosfera controllata.
Le Celle Ipogee permettono di ridurre l’impronta ambientale (LCA), contenendo il consumo di acqua e l’uso di gas nocivi, e riducendo l’impiego di energia elettrica.
L’innovazione permette inoltre di lasciare la superficie agricola a disposizione per le coltivazioni, e contribuisce all'economia locale con la creazione di nuovi posti di lavoro e sinergie con le realtà industriali del territorio.

“L’impegno di Consorzio Melinda è un incoraggiamento a investire nella Sostenibilità come fattore costitutivo della qualità del prodotto” ha dichiarato Carlo Antonio Pescetti, Consigliere Delegato di Fondazione Sodalitas. “Dal settore alimentare italiano può arrivare un contributo importante a innovare in senso sostenibile i processi di produzione e di consumo”. 

Condividi: