CONFIDA lancia 'RiVending' per il riciclo della plastica

Confida lancia il progetto per il recupero e il riciclo di bicchieri e palette in plastica

Il mondo dei distributori automatici diventa protagonista dell’economia circolare grazie al progetto RiVending, un ciclo virtuoso di recupero e riciclo di bicchieri e palette in plastica voluto da CONFIDA - Associazione Italiana Distribuzione Automatica, COREPLA -Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Plastica e UNIONPLAST - Unione Nazionale Industrie Trasformatrici Materie Plastiche (Federazione Gomma Plastica).

Il progetto è nato con l’idea di rendere ancor più sostenibile il riciclo dei bicchieri di plastica utilizzati nel vending: i consumatori dei distributori automatici sono invitati a buttare bicchierino e paletta in un apposito contenitore che permette di isolare il materiale di cui sono fatti dagli altri imballaggi. Così, il processo di selezione è semplificato ed è possibile recuperare una plastica omogenea di altissima qualità con cui si possono creare altri prodotti.

Il progetto prevede in prospettiva numeri importanti in termini di tonnellate di bicchieri e palette riciclati; l’Italia è infatti il primo Paese per numero di distributori automatici, con oltre 20 milioni di consumatori e 35 mila posti di lavoro.

"I consumi della distribuzione automatica – spiega Massimo Trapletti, Presidente di CONFIDA – sono al 97% all’interno di edifici (aziende, scuole, ospedali ecc) [...]. Con RiVending facciamo un passo in avanti verso l’economia circolare […]. Il nostro obiettivo per il 2020 è quello di installare 5 mila contenitori RiVending per dare un contributo importante alla sostenibilità ambientale".

Al progetto pilota di RiVending hanno già aderito realtà importanti: la prima esperienza ha coinvolto aziende ed enti presenti sul territorio di Parma e Provincia, tra i quali Comune di Parma, Università di Parma, Iren, Barilla Spa e Gazzetta di Parma; la seconda ha visto la collaborazione di Eni e della sua società chimica, Versalis. L’obiettivo è quello di estendere RiVending anche ad altre province del territorio italiano.

Il progetto ha coinvolto anche ENPA – Ente Nazionale Protezione Animali – a cui verranno donate 5000 ciotole realizzate dal riciclo degli imballaggi: una dimostrazione concreta che anche la plastica usa e getta, se opportunamente recuperata, non diventa nemica dell’ambiente e degli animali grazie anche al gesto di civiltà di tanti cittadini che fanno la raccolta differenziata.

L’obiettivo finale del progetto è quello di creare nel settore della distribuzione automatica l’economia circolare perfetta.


RiVending mira a rendere più sostenibile il riciclo dei bicchieri di plastica tramite la selezione e il riciclo del materiale di cui sono fatti.