Capgemini Italia a supporto dell’occupazione giovanile

Capgemini Italia, in partnership con Fastweb, AON e Sirti e il patrocinio di Fondazione Sodalitas, ha realizzato un tour in alcune delle principali università italiane volto ad offrire le giuste competenze per entrare nel mondo del lavoro agli studenti universitari che hanno terminato il proprio percorso formativo e ora si apprestano ad iniziare quello professionale. Il progetto, che si presenta sotto forma di workshop dal titolo “Incautamente ottimista. Piacevolmente confuso”, nasce dalla volontà di sostenere un’esigenza strutturale del Paese, cioè quella dell’occupazione che in questi anni ha visto alzarsi il numero dei senza lavoro, specie tra i più giovani. La situazione in Italia, infatti, nonostante nell’ultimo anno sia migliorata, rimane una delle più critiche in Europa, dove il nostro paese ha il terzo più elevato tasso di disoccupazione.

 

L’iniziativa ha visto impegnata Capgemini, società leader mondiale nel settore della consulenza, della tecnologia e dei servizi di outsourcing, insieme alle aziende partner, in un tour formativo che ha fatto tappa in 5 delle principali università italiane - Siena, Pavia, Genova, Salerno e Roma Tor Vergata, per preparare laureandi e studenti nella ricerca del primo lavoro. 

Quella di Milano è la tappa che conclude il tour con un workshop in programma il 24 gennaio in collaborazione con Fastweb Digital Academy, la scuola per le professioni digitali, presso Cariplo Factory, il polo di Fondazione Cariplo dedicato a progetti di open innovation, CSR e di valorizzazione dei giovani talenti. A differenza degli incontri precedenti, quest’ultima tappa si rivolge agli studenti di tutti gli atenei milanesi.

Il workshop, che utilizza un format insolito e originale per affrontare con rigore metodologico, concretezza e ironia gli aspetti salienti in tema di employability dal punto di vista dei laureati, mette in evidenza quelle che sono le giuste skill su cui i giovani devono focalizzarsi per fare il proprio ingresso nel mondo del lavoro. Il nome del progetto, che ricalca l’originalità del format con cui l’attività si sviluppa, vuole riflettere con simpatia lo stato d’animo di un giovane laureato alla ricerca del primo impiego.

Tale attività fa parte del progetto #imiglioridavvero, una piattaforma innovativa che rappresenta gli obiettivi sul piano sociale di Capgemini, che mira a favorire l’occupazione tramite forme di inclusione digitale, in linea con la sua strategia di responsabilità sociale. #imiglioridavvero è il programma 2.0 di condivisione di esperienze e competenze, networking e creazione di opportunità per giovani talenti lanciato da Capgemini Italia a dicembre 2016 in collaborazione con Fastweb, Gruppo Techint, Sirti, AON e patrocinato da Fondazione Sodalitas. Questa piattaforma di incontro peer-to-peer, aperta ai social network e in continua evoluzione, consente a neoassunti e manager di aziende importanti di offrire preziosi consigli a studenti universitari e neolaureati per approcciare il mondo professionale.

«Capgemini Italia ha realizzato il progetto #imiglioridavvero, perché crede fortemente che i giovani siano il futuro dell’azienda e del Paese. Attraverso questo tour dedicato agli universitari, insieme con i partner che ci hanno affiancato, vogliamo dare il nostro contributo e supporto all’occupazione giovanile in Italia. I giovani, infatti, sono una delle categorie più colpite dalla disoccupazione, che nel nostro paese ha un tasso pari all’11%, il terzo più elevato in Europa dopo Grecia e Spagna», afferma Raffaella Poggio, Marketing and Communication Director e CSR Lead di Capgemini Italia. «Con questa iniziativa non abbiamo certo la presunzione di cambiare in maniera determinante questi valori, ma insieme alle aziende partner ci siamo posti l'obiettivo comune sia di portare in azienda giovani con valide capacità, sia di aiutare questi ragazzi a valorizzarsi, superando le barriere che possono influenzare le fasi iniziali del loro percorso professionale, per affrontare con successo l’ingresso nel mondo del lavoro. Il tutto attraverso un workshop dal format innovativo, divertente e spiritoso, che consente a professionisti e studenti di lavorare insieme in un contesto informale e dinamico».

Al workshop intervengono Enzo Memoli – ideatore e conduttore del workshop, Raffaella Poggio – ideatrice del progetto #imiglioridavvero e Marketing & Communication Director e CSR Lead di Capgemini Italia, i Manager di Capgemini, Fastweb, Sirti, AON e Fondazione Sodalitas.

 

 

 

 

Condividi: